forza interiore

Blog

Una sosta confortevole al centro del ciclone 0

 

Che periodo ci troviamo a vivere!  La normalità scardinata da continui imprevedibili cambiamenti.
Un ciclone, insomma. Questa è l’immagine che si è creata in me che funziono per metafore. Ascoltando chi mi parla di sé , delle sue fatiche e paure è emersa la visione di un ciclone che scompiglia, disordina, rompe, sposta.  Dentro e fuori di noi.

Blog

Le radici nel cielo 0

 

Ho appena finito una passeggiata nel bosco. Mentre guardavo gli alberi che si stagliavano nel cielo azzurro e luminosissimo (arrivava il crepuscolo), ho avuto un’illuminazione.

Non LA illuminazione, bensì un’illuminazione minore.

Stavo ammirando i rami spogli di una chioma di albero che si protendevano verso l’alto. Mi piacciono molto i rami spogli che si delineano sullo sfondo del cielo. Stavolta però li ho visti in un modo nuovo.

Blog

A volte pinneggiamo un pò 0

 

Per un paio di anni ho praticato uno sport che ho amato molto: le immersioni subacquee. Mi hanno mostrato meraviglie che mai avrei potuto immaginare. Quando, concluso il corso, ho iniziato a fare immersioni “vere”, mi sono accorta di un problema.

Una volta indossata l’attrezzatura e dopo essersi tuffati nell’acqua, si sgonfia il GAV (*) e, grazie anche alla cintura di pesi che si indossa, si inizia a scendere sott’acqua portati dal proprio peso. Mi è capitato per un po’ di volte che, mentre il resto del gruppo sgonfiava il GAV e scendeva negli abissi, io rimanevo in superficie. Da sola. A quel punto facevo una capovolta e nuotavo dritta verso il fondo.