Pochi giorni fa mi sono accorta, stimolata da care persone, che mancava una mia presentazione professionale, il curriculum insomma. Allora, eccolo qui. Breve, eh, che se entrassi nel dettaglio dovreste mettervi molto molto comodi.

Ho studiato.

In effetti sono una divoratrice di libri, di studio . Mi piace ascoltare e prendere appunti, notando come si accendono collegamenti con ciò che conosco già e con ciò che potrò creare. Volevo diventare una professoressa di italiano della scuola media. Per questo ho frequentato Lettere Moderne, conseguendo la laurea in semiologia. Mi hanno sempre affascinato le parole.

Le parole e le persone in effetti sono da sempre due passioni.

Per caso (se esiste il caso, io credo di no) ho incontrato la nonviolenza, una delle radici che nutrono chi sono.

Seminari, training, libri. Ho studiato la pedagogia nonviolenta e la trasformazione costruttiva dei conflitti. Per circa 15 anni ho girato per le scuole (dalle materne alle superiori) come formatrice per studenti ed insegnanti portando quesi temi ed altri attinenti.

Ad un certo punto, sempre il caso :-), ho incontrato il counselling sistemico.

Sono diventata counsellor supervisore, lavorando come formatrice di nuovi counsellor, di altri professionisti sulle abilità di counselling e supervisore di professionisti e di altri counsellor. I temi principali sono stati la comunicazione, la relazione, il lavoro in gruppo, la relazione professionista cliente/paziente.

Inoltre, in questi decenni, ho partecipato a svariati interessantissimi momenti di formazione per approfondire i temi citati nelle varie sfaccettature.

E poi ho fatto pratica.

Anzi “ho messo in pratica” man mano quanto studiavo in numerosi e differenti ambienti. Gruppi di adolescenti, comunità alloggio per minori, carcere per adulti, mamme straniere in comunità, donne straniere aiutanti di loro pari, famiglie di ogni tipo, insegnanti di ogni ordine e grado, professionisti di aziende, professionisti dei servizi sociali, professionisti dell’ambito sanitario. Come formatrice, come insegnante, come counsellor, come educatrice, come supervisore, come consulente.

Sono circa trentacinque anni che mi occupo di persone e di relazioni. Da sempre lo stesso argomento, che mi appassiona ancora e sempre di più. Quanto offro è ciò che io stessa, nella mia vita, ho sperimentato e proprio per questa mia esperienza è ciò in cui credo.

Per concludere. Il filo che lega il mio essere, il mio sapere e il mio saper fare è la scommessa sulla persona.

Le persone, io credo profondamente, non si esauriscono nelle loro azioni ma sono molto di più e sono capaci di evolvere manifestando il meglio di sé. A volte è necessaria una leva per stimolarle, perché non si è consapevoli del proprio valore. Voglio essere quella leva, se gli occorre. Voglio aiutare il maggior numero possibile di persone a vivere con autenticità e gioia la propria vita.

Add CommentYour email address will not be published